Iniziazione Cristiana. Secondo anno (terza elementare)

SECONDO ANNO (Terza elementare)

1. Il filo rosso del percorso

Con Te! Discepoli. Ecco il cammino di questo secondo anno della proposta: i figli diventano discepoli, sono chiamati a seguire il Maestro e a vivere insieme a lui. Le orme, che attraversano graficamente tutto il Sussidio, esprimono la via tracciata da Gesù e percorsa dai suoi discepoli di ogni tempo.

2. Cosa vogliamo vivere

Il secondo anno dà l’avvio al cammino di discepolato dei bambini, accompagnati dai propri genitori, che è caratterizzato da alcuni elementi fondamentali:

  • L’esperienza del discepolato. Gesù è colui che precede, che cammina davanti e chiama a seguirlo, come è raccontato nel Vangelo. I bambini scoprono di essere attesi e invitati da lui a vivere la propria vita da discepoli. Così avviene il passaggio dallo scoprirsi figli (primo anno) al diventare discepoli (secondo anno).
  • L’immedesimazione. Il passaggio da figli a discepoli avviene attraverso un processo d’immedesimazione in alcuni personaggi dei Vangeli che hanno incontrato Gesù e hanno accolto la sua chiamata a seguirlo. I racconti biblici invitano, infatti, i lettori a mettersi nei panni di queste persone e a cogliere un già e un non ancora. Ci s’immedesima proprio perché qualcosa nel vissuto dei personaggi assomiglia a ciò che già viviamo, oppure richiama alcune situazioni che conosciamo bene; nello stesso tempo, però, rivivendo l’esperienza del testo, si intravede una differenza e così ci si incammina verso una novità di esperienza e di vita
  • L’apostolo Pietro. L’apostolo Pietro, in particolare, accompagna i ,bambini nel loro cammino di scoperta. Diversi brani evangelici proposti presentano il suo vissuto come testimone privilegiato della vita di Gesù. Anche nel Sussidio Pietro condivide ciò che vive con i bambini e comunica le buone notizie che ha conosciuto seguendo il suo Maestro. Così invita a fare altrettanto: diventare discepoli, scoprire Gesù, condividere con gli altri ciò che si scopre.
  • La preghiera. Il cuore della proposta del secondo anno è l’introduzione alla preghiera. Al centro del cammino c’è l’episodio della trasfigurazione, in cui Gesù, mentre prega, mostra la bellezza e la verità della sua persona. Così i bambini, accompagnati dall’esperienza di alcuni amici di Dio (Mosè, Elia e Maria) e guidati dall’esempio del Maestro e dalle parole del Padre nostro, vengono abilitati ad una preghiera profonda e personale per entrare in comunione con Gesù.
  • Il Vangelo di Luca. Il Vangelo scelto come riferimento principale per il secondo anno è il Vangelo secondo Luca. Ad esso appartengono in ampia misura i brani accostati e illustrati.

3. Tracce del cammino

Il percorso si sviluppa in Tappe piuttosto ampie, suddivise in Tempi. Questi ultimi possono coincidere con un singolo incontro oppure dilatarsi in più momenti.

La proposta presentata nella Guida segue una frequenza settimanale, ma può essere adattata anche a quella quindicinale. Nel materiale on line è possibile trovare nelle singole Tappe alcune indicazioni per tale adattamento.

Le tabelle di ogni Tappa sono costituite da due parti che mostrano rispettivamente i seguenti aspetti:

  • le quattro dimensioni in gioco nella Tappa, i raccordi con l’anno liturgico, i riferimenti alle pagine del Sussidio e della Guida;
  • le tracce del cammino, secondo la divisione in Tempi.

Nello spazio web, a partire dal numero della Tappa e del Tempo corrispondente, è possibile accedere alle indicazioni operative per vivere le esperienze proposte, e agli strumenti di supporto (testi, immagini, audio, file multimediali eccetera).


Tappa I – L’INCONTRO CON GESÙ


Riferimenti:

Guida pp. 23-36

Sussidio: pp. 4-1 3

Tempo liturgico: Rito ambrosiano: prima e dopo la Dedicazione; Rito romano: tempo per annum

Il vissuto dei bambini: chiamata a rispondere a un invito

La Parola di Dio: Pietro incontra Gesù Lc 5, 1-11); il cieco di Gerico incontra Gesù (Lc 18,35-43); Zaccheo incontra Gesù (Lc 19,1-10).

La Liturgia e la preghiera: celebrazione di inizio anno; lettura ritualizzata del testo biblico; preghiera a partire dalla Scrittura

L’esperienza di Chiesa, comunità e famiglia: festa dell’oratorio; incontro di inizio anno con la famiglia: momento domestico




TRACCE DEL CAMMINO

Tempo

Titolo

Contenuto

Esperienze

Destinatari

1.

Pietro incontra Gesù

Gesù chiama a diventare suoi discepoli

Ascolto della narrazione; attività manuale; celebrazione; presentazione dell’anno

Famiglia in parrocchia

2

Nei panni di Pietro

Nell’incontro con Gesù Pietro vive la fierezza e la novità della vita

Narrazione e risonanze; dialogo; immedesimazione e attività sul Sussidio

Bambini

3

Un pomeriggio speciale

I vissuti relativi al vedere e all’essere invisibili agli occhi altrui aiutano a comprendere la vicenda del cieco di Gerico

Gioco di immaginazione; racconto del vissuto

Bambini

4

Il cieco di Gerico incontra Gesù

L’incontro con Gesù fa vedere la realtà in modo nuovo e crea con noi un contatto e un dialogo

Lettura di un’opera d’arte; lettura del testo; immedesimazione

Bambini

5

Zaccheo incontra Gesù

L’incontro benevolo con Gesù cambia la vita e apre a cammini di conversione

Lettura del testo e dialogo

Bambin

6

«Oggi devo fermarmi a casa tua»

Gesù desidera entrare nella nostra casa

Attività manuale; lettura del Vangelo in famiglia

Bambini Famiglia (in casa)

Tappa 2 – GLI AMICI DI DIO

Riferimenti

Guida: pp. 37-51

Sussidio: pp. 14-31

Tempo liturgico

Rito ambrosiano e romano: Avvento

Il vissuto dei bambini: ascolto della storia dei Padri per rileggere la propria, riconoscendo il passaggio dalla fragilità alla vita rinnovata

La Parola di Dio: Mosè e l’incontro con Dio (Es 3, 1-15); Elia e l’incontro con Dio (1Re 19, 1-18); Maria e l’annuncio dell’angelo (Lc 1,26-38)

La Liturgia e la preghiera: l’Ave Maria; atteggiamenti per l’ingresso nella preghiera

L’esperienza di Chiesa, comunità e famiglia: “domenica insieme”; preghiera della famiglia davanti al presepe; proposte della comunità cristiana nel tempo di Avvento




TRACCE DEL CAMMINO
Tempo

Titolo

Contenuto

Esperienze

Destinatari

1.

Mosè e l’incontro con Dio

Dio si mostra a Mosè come un fuoco che non distrugge, ma illumina scalda, dà forza

Ascolto della narrazione; audiovisivi; attività; dialogo

Bambini

2

Elia e il fuoco

Elia, profeta focoso, sfida i profeti di Baal

Ascolto audio racconto; risonanze immedesimazione;

Bambini

3

Elia e l’incontro con Dio

nella brezza leggera, incontra l’uomo con benevolenza e amore

Ascolto audio- racconto; risonanze; immedesimazione

Bambini

4

Maria e l’annuncio dell’angelo

Maria, piena di grazia, si fida di Dio e accoglie

il compito che le viene affidato

Lettura dialogata del testo; immedesimazione; dialogo; preghiera; “domenica insieme”

Bambini

Famiglia

(in parrocchia

e in casa)

5

Un regalo della Chiesa: l’Ave Maria

La storia e il senso dell’Ave Maria; la preghiera davanti al presepe

(litanie o Angelus)

Approfondimento; trascrizione della preghiera; momento domestico

Bambini

Famiglia (in casa)

6

Anch’io come loro!

Alcuni atteggiamenti dei personaggi incontrati aiutano ad entrare nell’esperienza della preghiera

Gioco; attività; esperienza di gesti corporei; dialogo; preghiera

Bambini

 

Tappa 3-GESÙ Cl INSEGNA A PREGARE

Riferimenti

Guida: pp. 52-65

Sussidio: pp. 32-45

Tempo liturgico

Rito ambrosiano: dopo l’Epifania; rito romano: tempo per annum

Il vissuto dei bambini: interiorità, fiducia, preghiera

La Parola di Dio: la trasfigurazione (Le 9,28-36); Gesù insegna a pregare il Padre (Mt 6,5-15)

La Liturgia e la preghiera: preghiera del Padre nostro e celebrazione di consegna; preghiera del cuore

L’esperienza di Chiesa, comunità e famiglia: celebrazione della consegna del Padre nostro; preghiera in famiglia; incontro con i genitori sulla preghiera; conoscenza della comunità attraverso alcune testimonianze




TRACCE DEL CAMMINO


Tempo

Titolo

Contenuto

Esperienze

Destinatari

1

Dentro il cuore

di Dio

L’esperienza della trasfigurazione e la conoscenza profonda del mistero di Gesù

Audio-racconto; dialogo; immedesimazione e attività artistica

Bambini

2

Voi pregate così…

Introduzione alla preghiera del Padre nostro come sintesi della vita cristiana

Narrazione; risonanze; gioco di scoperta

Bambini

3

Padre, entra

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome

Racconto del vissuto; approfondimento; preghiera del cuore

Bambini

4

Allarga e fai

Venga il tuo regno, sia

fatta la tua volontà

Gioco; approfondimento; preghiera del cuore

Bambini

5

Dammi vita

Dacci oggi il nostro pane quotidiano

Visita; attività caritativa; preghiera del cuore

Bambini

6

Perdonami e liberami

Rimetti a noi i nostri debiti e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male

Racconto e risonanze; gioco di immedesimazione; attività pratica e impegno di vita; preghiera del cuore

Bambini

7

Preghiamo come Gesù

I gesti e gli atteggiamenti interiori del Padre nostro

Testimonianza; preghiera; rilettura dei gesti del corpo

Bambini

 

Preghi con me!

Il senso e il metodo della preghiera in famiglia

Laboratorio; dialogo; preghiera

Genitori

 

Tappa 4 – I PERSONAGGI DELLA PASSIONE
Riferimenti

Guida: pp. 66-78 Sussidio: pp. 46-57

Tempo liturgico

Rito ambrosiano e romano: Quaresima

Il vissuto dei bambini: vita e morte, dolore, ingiustizia

La Parola di Dio: i discepoli nell’orto degli ulivi davanti a Gesù (le 22,39-46); Pietro davanti a Gesù (Le 22,28-34.54-62); il buon ladrone davanti a Gesù (Le 23,33-46)

La Liturgia e la preghiera: preghiera di affidamento e di richiesta di perdono; adorazione della croce; partecipazione alla celebrazione della passione del Venerdì santo

L’esperienza di Chiesa, comunità e famiglia: “domenica insieme”; proposte della comunità cristiana nel tempo di Quaresima




TRACCE DEL CAMMINOTempo

Titolo

Contenuto

Esperienze

Destinatari

1

I discepoli nell’orto degli ulivi davanti a Gesù

La preghiera di Gesù aiuta a cogliere ciò che ha vissuto nella sua passione e come sia giunto alla decisione di donare la vita

Narrazione biblica e risonanze; dialogo; immedesimazione; preghiera di affidamento

Bambini

2

Pietro davanti a Gesù

Lo sguardo di misericordia di Gesù che apre al pentimento

e al perdono

Drammatizzazione e risonanze; approfondimento; preghiera di richiesta di perdono

Bambini

3

Il buon ladrone davanti a Gesù

Gesù ci lega a lui e vince il male con il bene, interrompendo la catena di male

Lettura di un’opera d’arte; attività manuale; gioco; audiovisivi

Bambini

4

Gesù ci salva sulla croce

Il significato e il valore della professione di fede:”Gesù ci salva sulla croce”

Lettura di opere d’arte; dialogo e confronto adorazione della croce

Bambini e

genitori insieme

 

SETTIMANA SANTA

La passione celebrata nel Venerdì santo

Celebrazione

Bambini e genitori

 

Tappa 5 – INCONTRARE IL RISORTO


Riferimenti

Guida: pp. 79-91 Sussidio: pp. 58-71

Tempo liturgico

Rito ambrosiano e romano: tempo pasquale

Il vissuto dei bambini: consapevolezza di essere figli; senso di appartenenza

La Parola di Dio: Tommaso incontra il Risorto (Gv 20, 19-29); Filippo battezza l’etiope (At 8,26-40)

La Liturgia e la preghiera: gesto dello scambio della pace; celebrazione della memoria del battesimo e rito di elezione preghiera delle litanie dei santi

L’esperienza di Chiesa, comunità e famiglia: “domenica insieme”; dialogo spirituale per fare memoria del battesimo; visita al battistero; celebrazione




TRACCE DEL CAMMINO
Tempo

Titolo

Contenuto

Esperienze

Destinatari

1

Tommaso incontra il Risorto

Gesù incontra Tommaso e desidera incontrare ogni uomo in ogni tempo e in ogni luogo

Lettura dialogata del Vangelo approfondimento

Bambini

2

Il sacramento del battesimo

Sguardo d’insieme al rito del battesimo e all’incorporazione nella Chiesa

Dialogo; gioco; preghiera

Bambini

3

Filippo battezza l’etiope

Una delle prime testimonianze del battesimo; il gesto dell’immersione nel fonte battesimale

Drammatizzazione; risonanze e dialogo; approfondimento; attività manuale

Bambin

4

Ricordiamo il nostro battesimo

Rinnovo della memoria del battesimo o il desiderio di riceverlo(per i non battezzati)

Dialogo; memoria; visita artistica; elebrazione

Genitori e figli

5

Rivestiti di Cristo

Il segno della veste bianca; vicende di alcuni santi che introducono alla vita nuova di Gesù di cui il battezzato si riveste

Dialogo; racconto della vita dei santi; preghiera

Bambini

 

4. Il Sussidio Con Te!: un libro, un quaderno attivo e un diario

Il Sussidio vuole essere un libro da guardare e da leggere, ma anche un quaderno attivo e un diario di viaggio da personalizzare, in cui lasciare traccia del cammino percorso.

L’immagine della copertina esprime il filo rosso del percorso: Gesù cammina davanti come maestro e apre la via ai suoi discepoli. Innanzi a lui si snoda la strada da percorrere per incontrare uomini e donne nei villaggi e nelle città. Due bambini, nei quali anche i nostri bambini si possono riconoscere, sono tenuti per mano da Gesù che li accompagna nel cammino entusiasmante del discepolato. Dietro ci sono altre persone, di ogni età, che seguono il Maestro. Un adulto invita e incoraggia i bambini a stare vicini a Gesù e a percorrere la sua via.

C’è un filo rosso, quindi, che caratterizza il secondo anno di cammino: i bambini scoprendo e incontrando Gesù, vivono l’esperienza di essere discepoli. li Sussidio esprime, anche graficamente, questo filo rosso: esso attraversa tutte le pagine del libro e accompagna l’itinerario di scoperta dei bambini.

La presentazione del libro è affidata quest’anno all’apostolo Pietro: egli accompagna i bambini nel cammino di discepolato e, di tanto in tanto, rivolgerà loro la parola per condividere la buona notizia di Gesù. Pietro esprime il suo entusiasmo e la sua convinzione guardando direttamente il lettore del Sussidio e invitandolo, a sua volta, a diventare discepolo.

Le orme, che attraversano parte del libro, esprimono graficamente la via percorsa dai discepoli. Esse compaiono dopo l’accostamento alla Parola di Dio che mette in cammino colui che l’ascolta. Sono le impronte dei bambini che seguono Gesù e i segni di uomini e donne che li hanno preceduti lungo la via.

Ogni Tappa si apre con due pagine che illustrano l’episodio biblico presentato.

Sono tavole da guardare e da ammirare, perché, attraverso i personaggi, i particolari e i colori, costituiscono già una meditazione del testo. Le altre pagine sono invece da usare e da riempire di vita e di esperienza, per approfondire e interiorizzare l’annuncio ricevuto. Anche in questo caso le immagini, soprattutto attraverso i particolari, i gesti e le espressioni dei personaggi, accompagnano l’annuncio e la scoperta della buona notizia offerta dalla Tappa.

Al termine del Sussidio troviamo le preghiere e i salmi, che si possono utilizzare lungo il cammino, quando sembrerà più opportuno.

I salmi sono stati scelti a partire da alcune espressioni che anche i bambini ripetono spesso e adattati al loro linguaggio: «Grazie, per favore, scusa Che bello e che buono! Non ne posso più! Mi vuoi bene? Ti voglio bene! Ti offro »

La preghiera infatti nasce dalla vita e ad essa ritorna, dopo averla resa nuova!

Commenti chiusi