I defunti nella luce della vita eterna di Don Tiziano Vimercati – Parroco

In questi giorni i cimiteri si riempiono di visitatori. Forse meno di una volta perché ora sempre di più si fa la scelta della cremazione e di conservare poi in casa le ceneri della persona che ci ha lasciato. In ogni caso sono giorni in cui si pensa, si ricorda, si rivive il dolore per la scomparsa delle persone care.

Sono giorni ancora di lacrime per chi piange la mamma, il papà, un figlio, il fratello o la sorella, la moglie o il marito, da poco scomparsi. Un cristiano però, che vive il mistero della morte come chiunque altro, deve poi saper andare oltre e cogliere la verità ultima della morte. Andiamo al cimitero, pensiamo ai nostri cari ormai in un’urna che custodiamo con affetto nella nostra casa, ma non cerchiamoli lì, perché sono altrove, è un altro il luogo dove dobbiamo cercarli.

 

Ho trovato questa bella poesia che ci può aiutare a riflettere. E’ della poetessa fiorentina Margherita Guidacci, che esprime così la sua fede nella vita eterna.
A che vale il tuo nome
scritto sopra la casa sigillata
che più non si riapre, a cui è vano bussare?
Anzi, è un errore cercarti là dentro.
Là v’è qualcosa senza nome
o se ha un nome, non come te si chiama,
ma polvere, sfacelo, spavento.
Quanto di te sopravvive
è in un altro luogo, misterioso,
ed ormai reca un nome nuovo
che solo Dio conosce
e tu, dacché l’udisti nell’invito
che così pronto seguisti
da non aver neppure il tempo di dirci addio.

Sono stati chiamati da Dio, con amore, sono creature nuove con un nome nuovo, e ora stanno con Lui, ne condividono la vita.

E’ Cristo risorto dunque, e il mistero di un Dio che si fa uomo e che subisce la morte ma la sconfigge,  che dobbiamo cercare se vogliamo trovare le persone che abbiamo amato e che sono già state chiamate per nome per entrare nella gloria di Dio. 

 

 

EDITH_STEIN_UFFICIALE_1_m

 

Chiediamo tutti protezione e aiuto
a Santa Teresa Benedetta della Croce 
(Edith Stein),
la santa che, davanti alla Croce, ha esclamato:
 Per la prima volta mi apparve visibilmente la Chiesa,
nata dalla Passione di Cristo 
e vittoriosa sulla morte.
In quel momento stesso la mia incredulità cedette,
il giudaismo impallidì  ai miei occhi,
mentre si levava dal mio cuore
la luce di Cristo”

COMUNITA’ PASTORALE S. TERESA BENEDETTA della CROCE
Parrocchie:
Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù
S Giuseppe Artigiano – SS. Pietro e Paolo
LISSONE

 

Commenti chiusi