In Prepositurale: Veglia di PENTECOSTE – Sabato 8 giugno 2019, ore 21

La solennità di Pentecoste è una buona occasione per ricordare che la missione di proclamare la Parola di Dio è un compito di tutti i discepoli di Gesù Cristo, come conseguenza del battesimo ricevuto. Nessun credente in Cristo può sentirsi estraneo a questa responsabilità. Questa coscienza missionaria deve essere ravvivata in ogni famiglia, in ogni comunità pastorale, in ogni parrocchia e, o, gruppo ecclesiale. Sono tanti coloro che collaborano in vari modi per l’opera di evangelizzazione e missionaria della Chiesa. Ma il numero dei testimoni e degli annunciatori deve aumentare.

Restare insieme fu la condizione posta da Gesù per accogliere il dono dello Spirito Santo; presupposto della loro concordia fu una prolungata preghiera. Troviamo in tal modo delineata una formidabile lezione per ogni comunità cristiana. Si pensa talora che l’efficacia missionaria dipenda principalmente da un’attenta programmazione e dalla successiva intelligente messa in opera mediante un impegno concreto. Certo, il Signore chiede la nostra collaborazione, ma prima di qualsiasi nostra risposta è

necessaria la sua iniziativa: è il suo Spirito il vero protagonista della Chiesa. Le radici del nostro essere e del nostro agire stanno nel silenzio sapiente e provvido di Dio.

Ma come entrare nel mistero dello Spirito Santo, come comprendere il segreto dell’Amore?
La pagina evangelica ci conduce nel Cenacolo dove, terminata l’ultima Cena, un senso di smarrimento rende tristi gli Apostoli. La ragione è che le parole di Gesù suscitano interrogativi inquietanti: Egli parla dell’odio del mondo verso di Lui e verso i suoi, parla di una sua misteriosa dipartita e ci sono molte altre cose ancora da dire, ma per il momento gli Apostoli non sono in grado di portarne il peso (cfr Gv 16,12). Per confortarli spiega il significato del suo distacco: se ne andrà, ma tornerà; nel frattempo non li abbandonerà, non li lascerà orfani. Manderà il Consolatore, lo Spirito del Padre, e sarà lo Spirito a far conoscere che l’opera di Cristo è opera di amore: amore di Lui che si è offerto, amore del Padre che lo ha dato.

Questo è il mistero della Pentecoste: lo Spirito Santo illumina lo spirito umano e, rivelando Cristo crocifisso e risorto, indica la via per diventare più simili a Lui, essere cioè espressione e strumento dell’amore che da Lui promana.

Nel nostro Decanato di Lissone sabato alle ore 21,00 in Chiesa Prepositurale si svolgerà una Veglia di preghiera presieduta da Mons. Luciano Angaroni, Vicario Episcopale della nostra zona V°,

E’ una tradizione che è iniziata da quattro anni ed è itinerante tra le Comunità Pastorali e parrocchie della nostra Zona V° di Monza.

Partecipano diverse associazioni e movimenti quali: Azione Cattolica, Rinnovamento nello Spirito che ha numerose comunità in zona V, una anche a Lissone parrocchia Sacro Cuore, così pure Comunione Liberazione e Scout Agesci; altri Movimenti come Rete di Luce, Focolarini, Giovanni XXIII, Alleanza Cattolica ed altri.

E’ un momento importante, dove le Associazioni e vari Movimenti, con i loro carismi e particolarità, si uniscono intorno al Signore per ricordarsi che sono un corpo solo in Cristo. Anche le comunità parrocchiali che accolgono sono sempre coinvolte in questo, poiché con le Assiciazioni e i Movimenti sono la ricchezza della Chiesa.

Si parla di ecumenismo e discorso inter-religioso, ma molte volte gli stessi cattolici non parlano tra loro e non costruiscono insieme. Questo vuole essere un punto di  legame per costruire.
Raccolta con Maria, come al suo nascere, noi quest’oggi preghiamo con: Vieni, Spirito Santo, riempi i cuori dei tuoi fedeli e accendi in essi il fuoco del tuo amore!.

EDITH_STEIN_UFFICIALE_1_m

Vieni, o Spirito Santo, e dà a noi un cuore puro,
allenato ad amare Dio, un cuore puro,
che non conosca il male se non per definirlo,
per combatterlo e per fuggirlo;
un cuore puro, come quello di un fanciullo,
capace di entusiasmarsi e di trepidare.

Vieni, o Spirito Santo, e dà a noi un cuore nuovo,
che ravvivi in noi tutti i doni da Te ricevuti
con la gioia di essere Cristiani,
un cuore nuovo sempre giovane e lieto.

Vieni, o Spirito Santo, e dà a noi un cuore grande,
aperto alla Tua silenziosa e potente parola ispiratrice,
e chiuso ad ogni meschina ambizione,
un cuore grande e forte ad amare tutti,
a tutti servire,
con tutti soffrire; un cuore grande, forte,
solo beato di palpitare col cuore di Dio.
( San PAOLO VI°- Papa )

COMUNITA´ PASTORALE
S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE
Parrocchie:
Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù
SS. Pietro e Paolo – S. Giuseppe Artigiano
LISSONE

I commenti sono chiusi