Ottobre 2019: Rinnovo del Consiglio Pastorale Unitario


Nel mese di ottobre ( 27 Ottobre 2019 ndr) saremo chiamati a rinnovare i membri del Consiglio Pastorale Unitario, unico per tutte le sei parrocchie ed i membri del Consigli degli Affari Economici di ogni singola parrocchia.

Che cos’è il Consiglio Pastorale Unitario?

E’ l’espressione della comunità che vive e cammina insieme. E’ segno di comunione e collaborazione tra il parroco e i laici, e dei laici tra di loro. E’ la risposta all’invito rivolto da San Giovanni Paolo II° ai laici: “Siete Chiesa… e lo dovete dimostrare anche con una aperta comunione e collaborazione fra i vostri diversi carismi, le diverse forme di apostolato e di servizio, promuovendo la vostra integrazione nelle Chiese particolari e nelle comunità parrocchiali, dove si riunisce e si raccoglie abitualmente la famiglia di Dio”.
Che cosa fa?

Promuove, sostiene, coordina, verifica tutta l’attività pastorale della Comunità, al fine di suscitare la partecipazione attiva delle sue varie componenti nell’unica missione della Chiesa: evangelizzare, santificare e servire l’uomo nella carità.

E’ lo strumento finalizzato, con stile di fraternità, a conoscere la realtà della Comunità riflettere sulle sue necessità ed elaborare un piano pastorale per la sua crescita di fede. E’il protagonista naturale di ogni evento rilevante della vita comunitaria. E’un organismo presieduto dal Parroco, Don Tiziano Vimercati, a carattere consultivo, attraverso il quale i fedeli collaborano nel promuovere il bene e la crescita della comunità pastorale, ponendosi in ascolto dello Spirito per un discernimento della volontà di Dio sulla comunità.

Ha carattere rappresentativo. Esso esprime l’intera comunità cristiana. Ciascun membro, anche rappresentante di particolari realtà ecclesiali, è chiamato a guardare alla vita della comunità nel suo insieme; così ogni soggetto particolare diventa un dono per l’edificazione dell’unica comunità.

Da chi è formato il C.P.U.?

  • il parroco, i sacerdoti e i diaconi che hanno incarichi pastorali in parrocchia;
  • un rappresentante di ogni comunità religiosa operante in parrocchia;
  • un rappresentante per ognuno dei principali settori pastorali (catechesi, liturgia, carità, ecc.);
  • il Presidente di Azione Cattolica e da un rappresentante di ogni altra aggregazione laicale presenti nelle parrocchie;
  • alcuni consiglieri eletti da ogni parrocchia della Comunità;
  • un membro del Consiglio parrocchiale per gli affari economici;
  • fino a tre consiglieri nominati dal Parroco Don Tiziano Vimercati.

Possono essere membri del CPU coloro che hanno completato l’iniziazione cristiana e partecipano attivamente alla vita delle nostre sei parrocchie; hanno compiuto 18 anni; sono domiciliati nelle parrocchie e operanti stabilmente in esse; vivono in piena comunione con la Chiesa Cattolica, senza avere impedimenti canonici o morali.
Sono organi del CPU le eventuali Commissioni i cui membri, oltre a quelli dello stesso Consiglio, e possono anche persone esperte non appartenenti ad esso. Il CPU rimane in carica 4 anni.

Chi può votare per il suo rinnovo?

Tutti i fedeli della parrocchia che abbiano concluso l’Iniziazione Cristiana e compiuto 18 anni. (Per ulteriori approfondimenti si rimanda allo Statuto Consiglio Pastorale Parrocchiale edito dalla Diocesi) .
Chi se la sente di assumere questo impegno, importante e necessario per la vita della comunità, segnali il proprio nome presso la segreteria della propria parrocchia, entro la fine del mese di settembre.
Nel prossimo mese di ottobre 2019 saranno presentate alla comunità le liste dei candidati, fiduciosi che ce ne siano in numero sufficiente.

EDITH_STEIN_UFFICIALE_1_m

COMUNITA´ PASTORALE
S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE
Parrocchie:
Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù
SS. Pietro e Paolo – S. Giuseppe Artigiano
LISSONE

I commenti sono chiusi