Compassione, futuro dell’umanità di Don Tiziano Vimercati – Parroco

Don Tiziano Vimercati – Parroco


Vangelo di oggi: Beati voi, poveri, perché vostro è il Regno di Dio. Guai a voi, ricchi, perché avete già ricevuto la vostra consolazione.

Sarebbe troppo facile affermare, con una certa soddisfazione, che finalmente Gesù si scaglia contro i ricchi, quelli che hanno tutto, quelli con un perenne sorriso sulle labbra. Naturalmente tirandoci fuori dalla mischia.

Perché non siamo ricchi e, se anche lo siamo, ci sappiamo giustificare bene. In realtà Gesù sta rivelando il volto di Dio, ci sta dicendo quali sono le scelte che Dio compie.

L’immagine che troverete all’interno di questo opuscolo ci aiuta a capire.  
Un giovane uomo sorregge un giovane uomo sfinito, scheletrico. Lo abbraccia con compassione e delicatezza, senza troppe precauzioni anche se non lo conosce, sembra immergersi nella tragedia dell’umanità di quell’uomo, guarda in basso per non cadere.
E si lascia abbracciare, una mano sulla spalla, come su solida roccia.

Il nostro Dio si china sull’uomo, sul povero, è un Dio compassionevole, un Dio che entra nella nostra storia e ci prende per mano.
Per Lui siamo beati.
Il nostro Dio si china anche sull’uomo ricco e gli ricorda che lo ama anche così com’è, che pure lui, anche se egoista, è figlio, figlio di Dio. Gli ricorda, con dispiacere, che lo stile di vita scelto non è quello di Gesù, ma che sa aspettare, che c’è sempre il tempo per cambiare e assomigliare a suo figlio Gesù.

Anche il ricco è beato, come il povero.
Non per il loro modo di vivere, ma perché entrambi amati da Dio.
Perché amati, il povero e il ricco, sono beati e possono, se vogliono, accettare l’amore di Dio e cambiare la vita. 

EDITH_STEIN_UFFICIALE_1_m
S. Teresa Benedetta della Croce


COMUNITA´ PASTORALE
S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE
Parrocchie:
Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù
SS. Pietro e Paolo – S. Giuseppe Artigiano
LISSONE

I commenti sono chiusi