Domenica 13 ottobre: festa di S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE, Patrona della Comunità

 

Dagli scritti di Edith Stein: ” Fu quello il mio primo incontro con la Croce, con quella forza divina che la Croce dà a coloro che la portano. Per la prima volta mi apparve visibilmente la Chiesa, nata dalla Passione del Cristo e vittoriosa sulla morte. E’ questa la ragione per cui, nel prendere l’abito di carmelitana, ho voluto aggiungere al mio nome quello della Croce”

S. Teresa Benedetta della Croce – Edith Stein, nata nella fede ebraica e conquistata da Cristo in età adulta, divenne monaca carmelitana e sigillò la sua esistenza con il martirio.
Quale meraviglioso modello di santità la Chiesa ci propone!
Questa santa é testimone di quella carità che ama “sino alla fine”, e non tiene conto del male ricevuto, ma lo combatte con il bene (cfr 1 Cor 13,4-8).
Da Lei si può apprendere l’eroismo evangelico che ci spinge, senza nulla temere, a dare la vita per la salvezza delle anime. L’amore vince la morte!
S. Teresa Benedetta della Croce, santa e martire, é la testimonianza di Dio, che è Amore: Deus caritas est.
I lager nazisti, come ogni campo di sterminio, possono essere considerati simboli estremi del male, dell’inferno che si apre sulla terra quando l’uomo dimentica Dio e a Lui si sostituisce, usurpandogli il diritto di decidere che cosa è bene e che cosa è male, di dare la vita e la morte. Purtroppo però questo triste fenomeno non è circoscritto ai lager.
Essi sono piuttosto la punta culminante di una realtà ampia e diffusa, spesso dai confini sfuggenti.
La vita di S.Teresa Benedetta della Croce ci fa riflettere sulle profonde divergenze che esistono tra l’umanesimo ateo e l’umanesimo cristiano.

Oggi, domenica 13 ottobre,  alle ore 17.00, in Chiesa Prepositurale,  fra Paolo della Sacra Famiglia ci aiuterà a pregare e a conoscere meglio la figura di  Santa Teresa Benedetta della Croce, da noi scelta come patrona della Comunità Pastorale di Lissone.
Fra Paolo Arosio è un giovane lissonese della Parrocchia Cuore Immacolato di Maria, carmelitano come la nostra santa, che tra pochi giorni riceverà l’ordinazione sacerdotale.
Siamo tutti invitati a questo particolare ” momento di riflessione”  sulla figura della nostra Patrona.   

                                                         
Chi sei dolce Luce?
Chi sei, dolce Luce,
che ricolmi il mio essere
e rischiari l’oscurità del mio cuore?
Mi conduci per mano
come una madre e non mi abbandoni,
altrimenti non saprei
muovere più nemmeno un passo.
Tu sei lo spazio
che circonda il mio essere e lo prende con sé.
Se si allontanasse da te,
precipiterebbe nell’abisso del nulla    
 nel quale tu lo elevi all’essere.
Tu, più vicino a me di me stessa
e più intimo del mio stesso intimo,
eppure inafferrabile  e inconcepibile,
incontenibile in un nome: Spirito Santo-Amore Eterno. 
( S. Teresa Benedetta della Croce)    

COMUNITA´ PASTORALE S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE
Parrocchie:
 Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù
SS. Pietro e Paolo – S. Giuseppe Artigiano
LISSONE

            

I commenti sono chiusi.