La VOCE del PREVOSTO – Il VESCOVO: a immagine di Gesù, tra gli uomini d’oggi.

Don Tiziano Vimercati – Prevosto della Comunità

Oggi, nella Chiesa Prepositurale ore 10, celebra l’eucaristia nella festa patronale dei Santi Pietro e Paolo, il nuovo Vescovo Don Pierantonio Tremolada, ordinato ieri nel duomo di Milano dal Cardinal Scola.

ordinazione_2014

Come ormai sapete Don Pierantonio è nativo di Lissone ed è stato nominato da PAPA FRANCESCO come Vescovo ausiliare di Milano.
Don Tremolada sarà stretto collaboratore del Cardinale e si occuperà in modo particolare dell’Evangelizzazione della disciplina dei sacramenti e della catechesi.
Ma qual è il ministero del vescovo nella comunità cristiana?

Troppo spesso l’essere vescovo, diventare Vescovo, è stato visto come un privilegio, un onore, una promozione nella logica del fare carriera.
In realtà è un servizio, un compito oneroso che un prete riceve.
Ci dice il vangelo di Marco che: “Gesù salì sul monte e chiamò a sé quelli che volle ed essi andarono da lui. Ne costituì Dodici che stessero con lui e anche per mandarli a predicare (cfr Mc 3,13-15).
L’iniziativa è di Gesù, è lui che sceglie.
Ai Dodici chiede come prima cosa di stare con lui, di conoscerlo e di stringere rapporti di amicizia.
Solo dopo li invia in missione.
Il Vescovo, che sappiamo essere successore degli apostoli, è soprattutto un innamorato di Gesù, un amico, un uomo che vive una profonda comunione con lui. Solo se vive in profondità queste dimensioni potrà essere un buon vescovo.
Il suo servizio per il popolo di Dio è di continuare la missione di Gesù, annunciare il vangelo, far rivivere il mistero della Pasqua, celebrare l’eucaristia, guidare e santificare i cristiani.
Un prete non diventa Vescovo per se stesso, ma per un popolo, per la chiesa, è vescovo “per” gli altri.
Non mi ricordo dove ma ho letto che il luogo dove dovrebbe vivere il vescovo è la strada, il suo è il ministero della strada.
Penso si intendesse dire che il Vescovo deve stare dentro la vita dell’uomo, condividere la vita spesso dura e piena di dolori di tanti uomini e donne, la strada come luogo di incontro e di dialogo. Dentro il mondo portando e vivendo però la bellezza e la novità del vangelo.
PAPA FRANCESCO così diceva ai sacerdoti e ai vescovi esortandoli a uscire, ad andare verso le periferie del mondo: “ Siate pastori con l’odore della pecore”.
Al nuovo Vescovo, Don Pierantonio, auguriamo e preghiamo perché possa esser un Vescovo dal cuore grande, innamorato di Gesù e dei tanti fratelli che incontrerà sulla sua strada.    

Clicca qui per vedere l’omelia letta durante  l’ordinazione a VESCOVO di S. ECC. Mons. PIERANTONIO TREMOLADA:    http://www.youtube.com/watch?v=-Al3wB_Kgv0&feature=youtu.be

EDITH_STEIN_UFFICIALE_1_m

 L’anima deve considerare l’aridità
e il buio come fausti presagi,
come segni che Iddio le sta a fianco,
liberandola da se stessa,
strappandole di mano l’iniziativa.

COMUNITA´ PASTORALE S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE

Parrocchie:

Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes 
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù

SS. Pietro e Paolo – S. Giuseppe Artigiano

LISSONE

 

                                                                             

I commenti sono chiusi.