La VOCE del PREVOSTO – Il mondo è stanco della guerra.

Don Tiziano Vimercati – Prevosto della Comunità

” Il mondo è stanco della guerra. “
Così si è espresso PAPA FRANCESCO durante il recente viaggio in Corea.
E sul volo di ritorno:Siamo di fronte a un nuovo conflitto globale, ma a pezzetti. Nel mondo c’è un livello di crudeltà spaventosa, la tortura è diventata ordinaria. Sì, un aggressore ‘ingiusto’ deve essere fermato, ma senza bombardare o fare la guerra.”

rosario_2014

Lo scenario mondiale preoccupa molto: si sta raggiungendo un livello di barbarie incredibile.
Israele, Palestina, Iraq, Siria, Ucraina, Boko Haram in Nigeria… e chissà in quanti altri luoghi si commettono ingiustizie, violenze e uccisioni.
Si è raggiunto un livello di crudeltà spaventosa, dove è diventato normale che a subirne le conseguenze siano anche donne, bambini, anziani.
Lo scorso 15 agosto i nostri vescovi ci avevano invitato a pregare per i cristiani, e anche per altre minoranze religiose, che nel mondo sono perseguitati e uccisi a causa della fede. Certamente questo è un dramma  di grandi proporzioni e che, penso, durerà ancora per molto.
Mi sembra però che nel mondo si uccida per tanti altri motivi, come sempre.
Spesso le religioni sono un comodo pretesto per nascondere inconfessati interessi.
Tirare in ballo Dio per giustificare le nostre porcherie è una bestemmia.
La nostra indignazione ci deve essere sempre quando è calpestata la dignità di un uomo, vicino o lontano, cristiano o musulmano, bianco o nero, italiano o extracomunitario.
Non abituiamoci troppo facilmente alle immagini che giornali e televisioni ci propongono. Non cadiamo nell’indifferenza.
Ho l’impressione che ce ne importi poco.
Certo, ci commuoviamo, ci arrabbiamo un pochino… e poi?
Noi cristiani possiamo pregare.
E poi, basta pregare? Perché non si fa qualcosa in più?
Perché non siamo capaci di chiedere ai nostri governanti, italiani e europei, di fare qualcosa, di intraprendere azioni diplomatiche efficaci, di compiere scelte che siano dettate solo dall’amore per la pace e dalla pietà per le persone che stanno soffrendo? La grande maggioranza degli uomini e delle donne di questo mondo desidera la pace, siamo stanchi delle guerre.
Ma per la pace è indispensabile uno sforzo da parte di tutti, da quel poco che ciascuno di noi può fare o da quel tanto da parte di chi detiene il potere.
PAPA FRANCESCO sta compiendo ogni sforzo per convincere tutti a percorrere le strade della pace.
Che il Signore benedica i suoi sforzi. 

 

EDITH_STEIN_UFFICIALE_1_m

Chi sei, dolce Luce, che ricolmi il mio essere e rischiari l’oscurità del mio cuore?
Mi conduci per mano come una madre e non mi abbandoni,
altrimenti non saprei muovere più nemmeno un passo.
Tu sei lo spazio che circonda il mio essere e lo prende con sé.
Se si allontanasse da te, precipiterebbe nell’abisso
del nulla nel quale tu lo elevi all’essere.
Tu, più vicino a me di me stessa e più intimo
del mio stesso intimo, eppure inafferrabile e inconcepibile,
incontenibile in un nome: Spirito Santo-Amore Eterno.
( S. Teresa Benedetta della Croce)

COMUNITA´ PASTORALE S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE
Parrocchie:
Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes 
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù
SS. Pietro e Paolo – S. Giuseppe Artigiano
LISSONE

I commenti sono chiusi.