Verso Expo, per nuovi stili di vita

L’anno pastorale 2014/2015 è attraversato da EXPO 2015, evento internazionale che si terrà a Milano a partire dal 1° maggio 2015 per la durata complessiva di sei mesi.
Così si legge nel documento dal titolo  “ Non di solo pane” .
La partecipazione della Santa Sede a EXPO 2015: “Negli ultimi decenni il ruolo delle esposizioni universali ed internazionali si è radicalmente trasformato: da luoghi di esibizione delle ultime scoperte e innovazioni, da luoghi di celebrazione della capacità di conquista e della volontà di dominio dell’uomo sul mondo, le EXPO sono volute diventare luoghi di riflessione, di scoperta e di contemplazione della complessità del creato e della sua storia, dando così risalto ai temi del limite e dell’armonia tra le diverse forme di vita, sottolineando in particolare la necessità dello sviluppo di una convivenza tra i popoli sempre più profonda e strutturata”.

Unendoci alle parole del Card.  Arcivescovo A. Scola, pronunciate in occasione del penultimo discorso alla città “ Cosa nutre la vita?”, “ siamo convinti che EXPO 2015 può rappresentare una occasione perché la Milano del futuro trovi la sua anima. Fin da ora, tanto il tema “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”, quanto la presenza della grande maggioranza dei Paesi del mondo, costituiscono una salutare pro- vocazione. Pongono tutte le componenti della società di fronte (pro) ad un invito (vocazione) che non può essere disertato da nessuno”.
Anche la Pastorale Giovanile vuole lasciarsi provocare dal tema di EXPO 2015 e dall’interrogativo con cui il Card. Scola ha intitolato il suo penultimo discorso alla città di Milano: “Cosa nutre la vita?”.
A questa domanda rispondiamo che per noi cristiani il nutrimento con cui alimentare l’esistenza è Gesù eucaristia: il pane vivo ( cfr Gv 6, 51).
Riferimenti al tema di EXPO 2015 sono presenti anche nell’ultimo Discorso alla città pronunciato dall’Arcivescovo il 6 dicembre 2014 alla vigilia della festa di S. Ambrogio: Un nuovo umanesimo per Milano e le terre ambrosiane.
Anche PAPA FRANCESCO  nell’udienza generale del 5 febbraio 2014 ci invita a ricollocare al centro della nostra vita il banchetto della mensa eucaristica: “ Al centro dello spazio destinato alla celebrazione si trova l’altare, che è una mensa, ricoperta da una tovaglia, e questo ci fa pensare ad un banchetto.
Sulla mensa c’è una croce, ad indicare che su quell’altare si offre il sacrificio di Cristo: è Lui il cibo spirituale che lì si riceve, sotto i segni del pane e del vino.  […] il Signore Gesù, facendosi pane spezzato per noi, riversa infatti su di noi tutta la sua misericordia e il suo amore, così da rinnovare il nostro cuore, la nostra esistenza e il nostro modo di relazionarci con Lui e con i fratelli” .
E’ questo pane, Gesù, che dona gioia e forza, che si trasforma in energia per la vita.

Prenotazioni Ingressi

La nostra Comunità Pastorale S. Teresa Benedetta della Croce mette a disposizione 200 biglietti aperti (per utilizzarli sarà necessaria prenotare una data successivamente sul sito dell’evento) al prezzo ridotto di 1 euro non a 1 euro!.
Sarà possibile acquistarli presso la segreteria centrale (in casa canonica) tra qualche settimana.                                   
Inoltre proporremo un’uscita della comunità nelle prime settimane di settembre proprio per visitare uno dei percorsi diocesani proposti (presto faremo sapere la data).
Per gli oratori estivi sono in progetto visite  a gruppi con costi scontati. Saremo più precisi all’atto delle iscrizioni.

 

EDITH_STEIN_UFFICIALE_1_m

Dopo la notte buia,
splende davanti a noi
la fiamma viva dell’Amore.
S. Teresa Benedetta della Croce

COMUNITA´ PASTORALE S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE
Parrocchie:
Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes 
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù
SS. Pietro e Paolo – S. Giuseppe Artigiano
LISSONE

I commenti sono chiusi.