La VOCE del PREVOSTO – Giornata Missionaria Mondiale: Dalla parte dei poveri

Don Tiziano Vimercati – Prevosto della Comunità

DSC_4944

Padre Alessio Crippa – Saveriano

 

Nel giorno in cui ricordiamo l’impegno missionario di tutta la chiesa, Padre Alessio Crippa, giovane lissonese, parte per la missione.
E’ stato ordinato sacerdote il mese scorso nella chiesa di S. Margherita, appartiene ai Padri Saveriani, e parte per Bangkok (Thailandia).                                                                    
Scrive il PAPA nel messaggio per questa 89° Giornata Missionaria MondialeLa dimensione missionaria, appartenendo alla natura stessa della Chiesa, è intrinseca anche ad ogni forma di vita consacrata, e non può essere trascurata senza lasciare un vuoto che sfigura il carisma.”  

Padre Alessio: tutti siamo chiamati a testimoniare la nostra fede : tu la testimonierai da consacrato, da uomo che ha donato tutto se stesso, e lo farai in mezzo a fratelli che in grande maggioranza non sono cristiani. In mezzo a loro testimonierai la tua fede, con la sola preoccupazione di amare il Signore Gesù e amare i fratelli che incontrerai. 
Sempre il PAPA scrive: “  La missione è passione per Gesù Cristo e nello stesso tempo è passione per la gente.”
Padre Alessio
, più amerai Gesù e più saprai amare in modo autentico e duraturo i fratelli.
Per te e per noi ciò che conta e innamorarci di Gesù.
Solo così saremo al riparo della tentazione di annunciare noi stessi e di considerarci i protagonisti di tutto.
Solo così sapremo vivere una vera passione per la gente.
Mi ha sempre emozionato quanto si dice ai missionari in partenza consegnando loro il crocifisso: ” Ecco il compagno indivisibile delle tue fatiche apostoliche, il tuo sostegno nei pericoli e nelle difficoltà, il tuo conforto nella vita e nella morte. In una parola: ecco il tuo tutto, il senso della tua vita, l’unico tuo amore. “                                                                      
Il PAPA poi si pone questa domanda: “Chi sono i destinatari privilegiati  dell’annuncio evangelico? ”
La risposta è chiara e la troviamo nel Vangelo stesso: i poveri, i piccoli e gli infermi, coloro che sono spesso disprezzati e dimenticati, coloro che non hanno da ricambiarti (cfr Lc 14,13- 14).                                              
Caro Alessio, questa consapevolezza già è nel tuo cuore.
Non mettere mai nessuno in un angolo, sii l’uomo per tutti: poveri e ricchi, santi e peccatori, sofferenti e deboli, quelli che sono amabili e quelli che non lo sono.
Ma qualche preferenza la devi pur avere: sia per i poveri, i piccoli, gli ultimi.
A costoro non devi solo dare, ma cerca di imparare perché, se li sai ascoltare mettendoti al loro fianco, ti insegneranno tante cose.
Ma che sia così anche per tutti noi, che rimaniamo a Lissone.

Prima_MESSA_P.Alessio_Crippa_3

Foto ricordo: Prima S. Messa di Padre Alessio Crippa  tra P. Marco Ballabbio e P. Sante Gatto – Saveriani lissonesi –  nella Chiesa di S. Maria Assunta – Lissone

DSC_4990

Padre Alessio e il recital a lui dedicato.

 

 

EDITH_STEIN_UFFICIALE_1_m

Il morire con Cristo sulla Croce
per Risorgere con LUI
si traduce in una realtà –
per ogni fedele e specialmente per ogni sacerdote –
nel sacrificio della Messa.
In chi lo celebra o vi partecipa con fede viva
si verifica esattamente quello che è accaduto sul Golgota.
S. Teresa Benedetta della Croce

COMUNITA´ PASTORALE S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE
Parrocchie:
Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes 
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù
SS. Pietro e Paolo – S. Giuseppe Artigiano
LISSONE

 

I commenti sono chiusi.