Giornata CARITAS – Per una ecologia umana integrale

 

Domenica 8 novembre 2015 nella Diocesi di Milano si celebra la Giornata Caritas.
Occasione preziosa per mettere al centro l’impegno che la nostra Comunità Pastorale S. Teresa Benedetta della Croce, attraverso la Caritas, esplica per rispondere alle vecchie e nuove povertà, ma anche per riflettere sulle modalità con cui Caritas vive la sua dimensione pastorale.
Il tema proposto alla Comunità riprende i grandi eventi ecclesiali degli ultimi mesi e suona particolarmente impegnativo:
“Per una ecologia umana integrale”. Dall’Expo al Giubileo della misericordia: una carità che si fa cultura.

Dopo un anno di riflessione “operativa” che ha ruotato attorno alle tematiche dell’ Expo sul nutrire, sul cibo e sulla fame, ci sembra opportuno fermarci a cogliere con rinnovata consapevolezza le fonti ispiratrici del nostro operare, rispondere alla domanda sul perché facciamo quello che facciamo, ma anche sul perché lo facciamo in un determinato modo.
Così celebrando oggi la Giornata Caritas, possiamo cogliere l’occasione per richiamare l’impegno e la responsabilità di ogni credente a rendersi costruttore del Regno di amore, giustizia e solidarietà nella vita di tutti i giorni.
Il Regno di Cristo è la rivelazione dell’amore di Dio, ed è l’instaurazione di un nuovo ordine di rapporti fra gli uomini, è l’inaugurazione di un progetto diverso la cui attuazione è affidata dal Padre al Figlio e al popolo dei credenti.
La carità in quest’anno pastorale deve diventare misericordia: “In quest’Anno Santo, potremo fare l’esperienza di aprire il cuore a quanti vivono nelle più disparate periferie esistenziali, che spesso il mondo moderno crea in maniera drammatica. Quante situazioni di precarietà e sofferenza sono presenti nel mondo di oggi! Quante ferite sono impresse nella carne di tanti che non hanno più voce perché il loro grido si è affievolito e spento a causa dell’indifferenza dei popoli ricchi. In questo Giubileo ancora di più la Chiesa sarà chiamata a curare queste ferite, a lenirle con l’olio della consolazione, fasciarle con la misericordia e curarle con la solidarietà e l’attenzione dovuta. Non cadiamo nell’indifferenza che umilia, nell’abitudinarietà che anestetizza l’animo e impedisce di scoprire la novità, nel cinismo che distrugge. Apriamo i nostri occhi per guardare le miserie del mondo, le ferite di tanti fratelli e sorelle privati della dignità, e sentiamoci provocati ad ascoltare il loro grido di aiuto” (cfr MV 15).L’invito che ci viene rivolto, è quello di guardare a Gesù, alla sua umanità, al suo stile di cura nei confronti degli uomini da lui incontrati.
Si tratterà di distillare dal modo di essere e dal modo di fare di Gesù il suo modo di concepire l’uomo, l’umano, nei suoi rapporti costitutivi (con Dio, con gli altri uomini, con il creato) per trarne indicazioni precise circa il perché occuparci dell’uomo e come farlo, affinché questo occuparci di lui sia rispettoso della sua identità profonda e dunque capace di farlo progredire.

Preghiamo con PAPA FRANCESCO

Dio onnipotente,
che sei presente in tutto l’universo
e nella più piccola delle tue creature,
tu che circondi con la tua tenerezza tutto quanto esiste,
riversa in noi la forza del tuo amore
affinché ci prendiamo cura della vita e della bellezza.  

            Inondaci di pace,
            perché viviamo come fratelli e sorelle
            senza nuocere a nessuno.  

O Dio dei poveri,
aiutaci a riscattare gli abbandonati
e i dimenticati di questa terra
che tanto valgono ai tuoi occhi.

            Risana la nostra vita,
            affinché proteggiamo il mondo e non lo deprediamo,
            affinché seminiamo bellezza 
            e non inquinamento e distruzione.

Tocca i cuori di quanti cercano solo vantaggi
a spese dei poveri e della terra. 
Insegnaci a scoprire il valore di ogni cosa,
a contemplare con stupore,
a riconoscere che siamo profondamente uniti
con tutte le creature nel nostro cammino verso la tua luce infinita.  

            Grazie perché sei con noi tutti i giorni.
            Sostienici, per favore, nella nostra lotta
            per la giustizia, l’amore e la pace.  
            Amen.

EDITH_STEIN_UFFICIALE_1_m

Dopo la notte buia,
splende davanti a noi
la fiamma viva dell’Amore.
S. Teresa Benedetta della Croce

COMUNITA´ PASTORALE S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE
Parrocchie:
Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes 
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù
SS. Pietro e Paolo – S. Giuseppe Artigiano
LISSONE

I commenti sono chiusi.