Due Vescovi Santi di Don Tiziano Vimercati – Parroco

Giovanni Battista Montini, nostro arcivescovo dal 1955 al ’63, e poi Papa dal ’63 al ’78 con il nome di Paolo VI, oggi sarà proclamato santo.
Con lui Oscar Arnulfo Romero, arcivescovo di San Salvador, ucciso mentre celebrava la messa, il 24 marzo 1980.

Due grandi figure di veri pastori, vescovi che riconoscono l’odore delle pecore, come direbbe PAPA FRANCESCO.
Pur diversi, mi sembra di vedere nella loro azione pastorale lo stesso stile: ben saldi nella fede e nell’amore al vangelo e nello stesso tempo attenti al popolo di Dio, in ascolto della gente, preoccupati di capire la vita di tutti e di raggiungere tutti.
Due vescovi che si sono lasciati educare dal popolo che Dio aveva assegnato a loro. Oscar Romero ha ascoltato il grido dei poveri e degli oppressi in un El Salvador insanguinato dalla dittatura, e non ha esitato a schierarsi dalla loro parte.

Rischiava grosso, lo sapeva; minacciato di morte tante volte, non si è tirato indietro. Quando divenne vescovo di San Salvador, non era considerato particolarmente aperto verso i problemi sociali. Un vescovo tranquillo, che non avrebbe dovuto dare fastidio a nessuno. La sofferenza del popolo e l’ascolto sincero dello Spirito santo lo hanno trasformato, facendone un vero pastore.

Giovanni Battista Montini: tutta la vita in Vaticano, tra un ufficio e l’altro, in posti chiave. Un funzionario, potremmo dire, sia pure di alto rango. Chi, a Milano, si aspettava un grande vescovo, un autentico pastore? Anche lui si è lasciato guidare dallo Spirito, ha saputo ascoltare la gente, si è preoccupato di dare un’anima alla città.

Il progetto di costruire chiese nelle periferie che si stavano popolando di famiglie del sud in cerca di lavoro, era il tentativo di creare comunità, di evitare agglomerati anonimi. E così l’attenzione ai lavoratori, alle loro condizioni, primo vescovo a visitare la sede di un sindacato. Con la missione straordinaria del 1957 intese rivolgersi non solo ai vicini, ma soprattutto a chi si era allontanato, una missione davvero di grande respiro. Le sorprese sono davvero tante quando ci abbandoniamo all’azione dello Spirito.

Non manchi la nostra preghiera perché anche oggi il Signore ci doni pastori di questo calibro, pastori coraggiosi nel tralasciare ciò che non è essenziale per la chiesa e ne distrugge pure l’immagine; coraggiosi perché, con una vita limpida e trasparente, sappiano fare pulizia nella chiesa, amandola e pregando ogni giorno per essa.

Che è la stessa cosa che ogni giorno dobbiamo fare anche noi.

EDITH_STEIN_UFFICIALE_1_m

Questo tempo chiede di vivere da protagonisti, 
la vita è bella se la viviamo fino in fondo,
non lasciamo che siano altri a decidere per noi.
  (Papa Francesco )

COMUNITA’ PASTORALE S. TERESA BENEDETTA della CROCE
Parrocchie:
Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù
S Giuseppe Artigiano – SS. Pietro e Paolo
LISSONE

I commenti sono chiusi.