Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani – 18-25 gennaio 2019

 

Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani
Uniti nella fede
18-25 gennaio 2019

Cercate di essere veramente giusti” ( cfr Deu. 16, 18-20)

Stabilisciti de’ giudici e dei magistrati in tutte le città che l’Eterno, il tuo Dio, ti dà, tribù per tribù; ed essi giudicheranno il popolo con giusti giudizi.  Non pervertirai il diritto, non avrai riguardi personali, e non accetterai donativi, perché il donativo acceca gli occhi de’ savi e corrompe le parole de’ giusti. La giustizia, solo la giustizia seguirai, affinché tu viva e possegga il paese che l’Eterno, il tuo Dio, ti dà.

Come cristiani in tutto il mondo, dal 18 al 25 gennaio 2019, ci riuniamo in preghiera per crescere nell’unità. Lo facciamo in un mondo in cui la corruzione, l’avidità, l’ingiustizia causano disuguaglianza e divisione.

Trovandoci in questo mondo inquieto e pieno di arroganza, dove spesso i problemi, gli antagonismi, le inimicizie e le guerre fanno rumore, si corre il rischio di giungere alla propria autodistruzione. Noi cristiani, d’altra parte, continuiamo a essere di scandalo con le nostre divisioni e, soprattutto, all’essere indifferenti, mostrando irresponsabilità e indolenza davanti alla grandezza di Dio, davanti ai doni e ai beni di Dio nei nostri confronti.

Senza dubbio le divisioni esistenti sono, spesso, causa dell’ingiustizia.

Ma noi cristiani ci dobbiamo inginocchiare ai piedi della Croce di Cristo, l’unico modello di amore, di fede, di speranza, di pace e di unità. L’unico vero amore con cui nessuno altro amore può essere paragonato.
La rivelazione dell’amore sulla Croce di Cristo, tramite il suo sangue, che ha fondato la Chiesa e la salvato l’uomo, è l’unica arma spirituale, con la cui grazia possiamo sconfiggere l’ingiustizia. Dio è Misericordioso, attende la nostra continua preghiera ogni giorno.

Non è sufficiente che sia solo una volta all’anno, in modo ufficiale, per dimostrare la nostra volontà. Unità e giustizia sono due realtà che arricchiscono la comprensione della comunione ecumenica e costruiscono una società pacifica e spiritualmente prospera. La potenza di Cristo perdona, guarisce, protegge e salva.

E allora partecipiamo agli eventi organizzati e preghiamo affinché questa Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani del 2019 illumini, tramite lo Spirito Santo, i fedeli ad essere o diventare evangelizzatori della Volontà di Dio: “che tutti siano una cosa sola” (cfr Gv 17, 21), generosi discepoli e potenti testimoni dell’amore, della pace e della solidarietà.

La Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani 2019 è stata preparata dai cristiani dell’Indonesia. Con una popolazione di 265 milioni di persone, di cui l’86% si professa musulmano. Vi è, però, un 10% di indonesiani costituito da cristiani di varie tradizioni. Sia per popolazione che per vastità del territorio, l’Indonesia è la nazione più estesa del Sud-Est asiatico.

Appuntamenti e incontri

Venerdì 18 gennaio 2019, ore 21,00 – Monza

Preghiera per l’unità dei cristiani
Chiesa delle Sacramentine, Via Italia – Monza
Presiede il Vicario episcopale di Zona V°, Mons. Luciano Angaroni

Domenica 20 gennaio 2019 ore 14,00 – Cantù

Celebrazione ecumenica della Parola
Chiesa di S. Paolo – via Annoni 3 – Cantù
Presiede Padre Mimalov Leonid della  Chiesa Ortodossa  Russa.

Martedì 22 gennaio 2019 ore 21 – Vimercate

Preghiera e meditazione ecumenica
Santuario Beata Vergine del Rosario –Piazza Unità d’Italia.
Presiede l’incontro con Riccardo Cristiano coordinatore dell’informazione religiosa di Radio Rai, fondatore dell’Associazione giornalisti amici di padre dall’Oglio, giornalista vaticanista.

Mercoledì 23 gennaio 2019 ore 21,00 – Arcore

Chiesa Sant’ Eustorgio Via Umberto I – Arcore 
Liturgia della parola  
Presiedono  P.Adalberto Piovano, Monastero di Dumenza e P. Gabriel Papescu, della Chiesa Ortodossa Romena in Svizzera

Giovedì 24 gennaio 2019 ore 20.45 – Monza

Fiaccolata e Celebrazione ecumenica della Parola
Dalla Chiesa di Tutti i Santi c/o B. Vergine di Caravaggio in S. Gregorio (chiesa ortodossa rumena) – Via Guarenti, 11 alla chiesa di Regina Pacis, via Foscolo 2 – Monza
Presiede il Vicario Episcopale Mons. Luciano Angaroni

 

I commenti sono chiusi