VISITA GUIDATA (QUARTA PARTE)

                                                                        La cappella con la figura del S.Crocefisso Ci poniamo, ora, di fronte all’altare maggiore: alla sua sinistra, sullo stesso piano, vi è la cappella con la figura del S. Crocefisso che dai lissonesi è tenuto in profonda venerazione per via di due episodi, contornati dal sapore del…

Continua a leggere…

VISITA GUIDATA (SECONDA PARTE)

                          Proseguiamo verso l’interno. Nel primo intercolonnato (intercolumnio) di sinistra troviamo il fonte battesimale composto da un vaso di marmo su cui è posto un tempietto in legno di forma ottagonale – opera pregevole del lissonese Ambrogio Fossati – sormontato dalla figura di San Giovanni Battista. Il battistero è racchiuso…

Continua a leggere…

VISITA GUIDATA (PRIMA PARTE)

Ci poniamo sul sagrato davanti all’ingresso. Subito, armoniosa ed elegante, ci appare la facciata tripartita nella quale è ben interpretata la tradizione classica italiana nel rapporto coi dettami del gotico europeo. La verticalità non è predominante sulle linee orizzontali (come nelle grandi cattedrali francesi, ad esempio), ma vi è profuso…

Continua a leggere…

CENNI ARTISTICI ED ARCHITETTONICI

                                            Visione d´assieme della Prepositurale nella sua maestosità  L’arch. Conti nel progettare il tempio si è essenzialmente ispirato a quel particolare stile gotico, che, reinterpretato dall’arte e dal gusto italiano, viene chiamato “gotico-lombardo”. Più precisamente è stata presa a modello la basilica di Sant’Andrea a Vercelli – datata 1220 –…

Continua a leggere…

CENNI STORICI

Le prime notizie certe sulla presenza di una chiesa in Lissone risalgono alla metà del 13° secolo, epoca in cui viene redatto un catalogo delle chiese e degli altari della diocesi di Milano. In esso si legge che in Lissone esisteva già la chiesa di S. Pietro. Sorgeva nel centro…

Continua a leggere…