1 Gennaio 2019: 52° Giornata Mondiale di Preghiera per la PACE.

Il 1° gennaio 2019 è la 52° Giornata Mondiale della Pace.
In questa data si ricorda anche il primo incontro avvenuto 800 anni fa tra San Francesco d’Assisi e il sultano Malik al-Kamel, nei pressi del Cairo. 

“La buona politica è al servizio della pace”. E’ il tema scelto da PAPA FRANCESCO. 

Nel messaggio per la 52esima Giornata Mondiale della Pace riprende con forza il valore della politica come “veicolo fondamentale per costruire la cittadinanza e le opere dell’uomo” e cita le “beatitudini del politico” del cardinale vietnamita François-Xavier Nguyễn Vãn Thuận.

Beato il politico che ha un’alta consapevolezza e una profonda coscienza del suo ruolo.
Beato il politico la cui persona rispecchia la credibilità.
Beato il politico che lavora per il bene comune e non per il proprio interesse.
Beato il politico che si mantiene fedelmente coerente.
Beato il politico che realizza l’unità.
Beato il politico che è impegnato nella realizzazione di un cambiamento radicale.
Beato il politico che sa ascoltare.
Beato il politico che non ha paura.
Quindi la politica come sfida alla ricerca del bene comune e come servizio è al cuore del Messaggio. Con un’indicazione molto chiara: non c’è pace senza una buona politica.

La Chiesa torna a dire che la politica che ha come fine il bene comune è un’alta forma di carità, e PAPA FRANCESCO cita sia PAPA BENEDETTO XVI che San PAOLO VI.

Per San Paolo VI: “Prendere sul serio la politica nei suoi diversi livelli – locale, regionale, nazionale e mondiale – significa affermare il dovere dell’uomo, di ogni uomo, di riconoscere la realtà concreta e il valore della libertà di scelta che gli è offerta per cercare di realizzare insieme il bene della città, della nazione, dell’umanità”.

PAPA BENEDETTO XVI ricordava che “…ogni cristiano è chiamato a questa carità, nel modo della sua vocazione e secondo le sue possibilità d’incidenza nella polis. […] Quando la carità lo anima, l’impegno per il bene comune ha una valenza superiore a quella dell’impegno soltanto secolare e politico. […] L’azione dell’uomo sulla terra, quando è ispirata e sostenuta dalla carità, contribuisce all’edificazione di quella universale città di Dio verso cui avanza la storia della famiglia umana”.

Il messaggio passa attraverso sette paragrafi eloquenti:
“Offrire la pace è al cuore della missione dei discepoli di Cristo”, si legge nel primo paragrafo,

La pace è una sfida, si legge nel secondo: è come «un fiore fragile che cerca di sbocciare in mezzo alle pietre della violenza», dice Francesco citando il poeta Charles Péguy.

          La buona politica è al servizio della pace… ovvero… la politica è “buona” quando è a servizio della pace

        “Accanto alle virtù, purtroppo, anche nella politica non mancano i vizi” si legge nel terzo paragrafo, intitolato appunto “I vizi della politica”.

         La buona politica promuove la partecipazione dei giovani e la fiducia nell’altro

        No alla guerra e alla strategia della paura. E qui il Santo PADRE condanna sia “…l’escalation in termini di intimidazione, così come la proliferazione incontrollata delle armi” che “terrore esercitato sulle persone più vulnerabili che contribuisce all’esilio di intere popolazioni nella ricerca di una terra di pace” in particolare: “…Non sono sostenibili i discorsi politici che tendono ad accusare i migranti di tutti i mali e a privare i poveri della speranza”.

   Nell’ultimo paragrafo il PAPA, nel settantesimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, che si festeggia in questi giorni come un “grande progetto di pace” e cita PAPA San GIOVANNI XXIII: “…Quando negli esseri umani affiora la coscienza dei loro diritti, in quella coscienza non può non sorgere l’avvertimento dei rispettivi doveri: nei soggetti che ne sono titolari, del dovere di far valere i diritti come esigenza ed espressione della loro dignità; e in tutti gli altri esseri umani, del dovere di riconoscere gli stessi diritti e di rispettarli”.

La pace non è solo teoria, ma passa dalla vita di ciascuno, è il passaggio finale del Messaggio, con la bellissima citazione del Magificat di Maria. C’è una “via concreta” alla portata di tutti: la “conversione del cuore e dell’anima”, perché pace la pace interiore e quella comunitaria sono strettamente legate.

La politica della pace passa attraverso la fragilità, di ciascuno e dell’umanità. Ma può attingere allo spirito del Magnificat, cantato da Maria a nome di tutti gli esseri umani: “Di generazione in generazione la sua misericordia per quelli che lo temono. Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore; ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili; […] ricordandosi della sua misericordia, come aveva detto ai nostri padri, per Abramo e la sua discendenza, per sempre”.

APPUNTAMENTO
S.MESSA SOLENNE per la 52° Giornata Mondiale della Pace
Martedì 1 Gennaio 2019 – Chiesa Prepositurale: ore 18,00.
Questa Santa Messa solenne è per pregare il Signore al dono della Pace.
I fedeli della Comunità Pastorale  sono invitati a partecipare.  Alla celebrazione presenzieranno le autorità civili e militari della città, i gruppi e le associazioni cittadine e della comunità Pastorale.

santi_defunti_2014

LUME della PACE.

Invitiamo le famiglie della Comunità ad esprimere la propria volontà di pace ponendo sul davanzale delle finestre di casa, nella notte tra l’uno e il due gennaio, il lume della pace.
Il lume della pace si può acquistare presso le Chiese Parrocchiali.   

Per leggere il testo integrale del Messaggio di  PAPA FRANCESCO clicca qui. Buona lettura

 

EDITH_STEIN_UFFICIALE_1_m

Lasciami, Signore,seguire ciecamente i tuoi sentieri,
non voglio cercare di capire le tue vie:sono figlia tua.
Tu sei il Padre della Sapienza e sei anche mio Padre,
e mi guidi nella notte:portami fino a te.

Signore, sia fatta la tua volontà:”Sono pronta”,
anche se in questo mondo non appaghi nessuno dei miei desideri.

Tu sei il Signore del tempo,il momento ti appartiene,
il tuo eterno presente lo voglio fare mio,
realizza ciò che nella tua sapienza prevedi:
se mi chiami all’offerta nel silenzio,
aiutami a rispondere,fa che chiuda gli occhi su tutto ciò che sono,
perchè morta a me stessa,non viva che per te.

( S. Teresa Benedetta della Croce )

COMUNITA´ PASTORALE S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE
Parrocchie:
Cuore Immacolato di Maria – Madonna di Lourdes
S. Maria Assunta – Sacro Cuore di Gesù
SS. Pietro e Paolo – S. Giuseppe Artigiano
LISSONE

I commenti sono chiusi